Il Terzo Risveglio

il

“Ricordo ancora il giorno in cui ho acquistato il Pressodrimatore. Ricordo ancora la prima volta che l’ho utilizzato ed ho potuto sognare lei: Rebecca. Da allora la mia realtà non è più la stessa. Il mio desiderio di sognarla e di stare con lei per quei pochi istanti è incontrollabile. Sognare sta diventando parte della mia vita. Ma cosa rappresenta questo sogno? Come mai lo bramo più di ogni altra cosa? Chi mi può aiutare e di chi mi posso fidare? Ho bisogno di risposte. E le troverò”.  

Il Terzo Risveglio è il romanzo dello scrittore esordiente Alberto Sartori e pubblicato attraverso la piattaforma di autopublishing fornita da Amazon.

In un futuro cupo e iper teconologico -l’atmosfera generale fa pensare a quella di Blade Runner- , Il terzo risveglio concentra fin da subito l’attenzione su Stan, il protagonista della vicenda. Solo e solitario per sua natura, Stan vive una quotidianità stancante ed estremamente abitudinaria, peggiorata ulteriormente da un lavoro che lo obbliga per ore davanti gli schermi di un computer. L’uomo lavora infatti in un’azienda che, attraverso una sorveglianza attuata 24h da diversi operatori, vigila sull’operato di chirurghi e infermieri all’interno delle sale operatorie; un aiuto dunque di fondamentale importanza all’equipe medica, ed uno strumento di controllo sulla buona riuscita delle operazioni che, in un passato di errori imperdonabili, si è reso necessario.

L’unica interruzione degna di nota in una vita altrimenti insapore è l’esperienza che Stan vive attraverso il Pressodrimatore, lo strumento in grado di agire direttamente sull’amigdala e di provocare in lui uno stato di sogno quasi consapevole. È infatti il momento del sogno che il protagonista aspetta con ansia crescente durante la giornata, l’evento che lo rende veramente vivo, al contrario della sua vita reale, insoddisfacente e monotona. In questo sogno sempre uguale a se stesso l’uomo entra in contatto con Rebecca, una donna a lui sconosciuta nella vita reale, ma con la quale sembra in strettissimi, intimi rapporti nel sogno.

il terzo risveglio 1.jpg

Col tempo, Rebecca diventa un’ossessione; a lei Stan pensa quando è a lavoro, quando mangia e persino quando dorme. Perché il sogno non sembra tale; c’è qualcosa che sfugge a Stan, dei dettagli che non riesce a cogliere, una verità che percepisce nei sogni prodotti dal pressodrimatore che necessitano di essere svelati. Ma come? Senza temere di fare spoiler, dirò solo che l’ingresso di Adelaide,  ambigua collega di lavoro di Stan, sarà fondamentale nella risoluzione di un mistero, quello del sogno e di Rebecca, che a Stan è diventato ormai più caro della sua stessa vita (che, tra le altre cose, verrà messa a rischio proprio per questo motivo).

Il romanzo di Alberto Sartori unisce dunque  un’atmosfera distopica e opprimente -il mondo del protagonista è dominato da una tecnologia rispetto alla quale egli si mostra più volte insofferente- ad una storia con atmosfere complottistiche fedeli alla tradizione del thriller politico, del romanzo di fantascienza, della riflessione esistenziale.

Il terzo risveglio è un racconto lungo – di romanzo infatti non si può parlare, e lo stesso autore lo definisce in questo modo- che ha delle buone idee di base. L’innovazione tecnologica estrema e allo stesso pericolosa, ambigua che porta alla creazione del pressodrimatore; l’ossessione del protagonista nei confronti del sogno e della donna che lo popola, il finale tormentato e originale del romanzo che prefigura (forse) un seguito.

L’idea quindi c’è; manca, a mio parere, un lavoro più approfondito sullo sviluppo della storia e dei personaggi, su uno stile di scrittura che ha bisogno -ed è giusto così dato che si parla di un esordiente- di allenamento, di esperienza, di riflessione.

ELEANOR OLIPHANT STA BENISSIMO (3).jpg

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...